come iscriversi ai t.s.s.

Qualificati alla Finale

Qualificati tramite le Fasi Regionali della tua regione. Per maggiori info contatta il tuo Comitato Regionale!

Compila i moduli necessari

Compila il modulo sul sito della F.S.I. (Federazione Scacchistica Italiana), e il nostro modulo cliccando sul pulsante.

Versa la quota di iscrizione

Puoi pagare anche con i più recenti metodi di pagamento! Paga tramite PaypPal, carta di credito o bonifico bancario.

cosa vedere a policoro?

LE ACQUE PURE DEL MARE IONIO

A differenza delle altre spiagge lucane che si affacciano sullo Ionio, la spiaggia di Policoro è fatta da sabbia e piccoli ciottoli. Talvolta è possibile avvistare gruppi di delfini che nuotano al largo. Il litorale è fornito di lidi che si alternano a tratti di spiaggia libera.

L'ANTICA HERAKLEA

Policoro sorge a pochi chilometri dalle rovine dell’antica polis greca di Heraklea. In prossimità del parco archeologico è possibile visitare il Museo Archeologico Nazionale della Sirtide che custodisce corredi funerari, armature in bronzo, gioielli in argento, oro e ambra, testimonianza di un glorioso passato.

LA RICCHEZZA DELLA FAUNA

A pochi chilometri dalla città si trova l’oasi WWF Policoro Hearklea, che fa parte della vasta Riserva naturale orientata Bosco Pantano di Policoro (500 ettari). È uno degli ultimi boschi allagati costieri del nostro paese ed è una metà imperdibile per gli appassionati di birdwatching.

hai bisogno di aiuto?

Non sai dove soggiornare?

Necessiti di un passaggio?

Gli organizzatori e il comune

Squadre
Giocatori
Sq. Maschili
Sq. Femminili

i saluti dagli organizzatori

Il Trofeo Scacchi Scuola è una competizione molto importante per la Federazione Scacchistica Italiana: si innesta su una lunga tradizione e conferma ancora una volta il concreto rapporto di collaborazione tra il MIUR e la Federazione stessa.

E’ un evento che rafforza lo spirito di squadra e dà l’opportunità a studenti provenienti da tutte le parti d’Italia di ritrovarsi uniti dalla stessa passione e dai valori di rispetto e di sana competitività: per questo va oltre il puro lato agonistico, anche se è facile prevedere che tra i giocatori ci siano molti dei nostri campioni di domani.

Quest’anno tocca alla storica cittadina di Policoro in Basilicata ospitare le finali del Trofeo. Nel dare il mio più caloroso benvenuto agli insegnanti, ai genitori e ai giovani scacchisti che daranno vita alle gare, non posso tralasciare un accenno all'importanza storica e culturale di Policoro, che forse è però più nota per le sue ottime fragole: va ricordato che Policoro sorge a pochi passi dalle rovine dell’antica Heraklea, importante sito della Magna Grecia, dove Pirro combatté l’esercito romano nel 280 a.C. E' consigliabile una visita al Museo Archeologico della Sirtide che custodisce i resti dell’antica città: sarà sicuramente proficua.

Per chi ama la natura, sulla bella spiaggia che si affaccia sullo Ionio è possibile incontrare le tartarughe ‘caretta’ che qui depongono le uova, mentre a volte è possibile avvistare al largo gruppi di delfini.

E infine a poco meno di 70 chilometri c’è Matera, città patrimonio mondiale dell’UNESCO, nel pieno delle manifestazioni per la designazione come capitale europea della cultura 2019.

Concludo indirizzando un saluto e un ringraziamento agli organizzatori, certo della professionalità con la quale sapranno realizzare un evento che riveste una fondamentale importanza per la Federazione e per la positiva accoglienza che sicuramente sapranno riservare a tutti gli ospiti.

Gianpietro Pagnoncelli
Presidente FSI

Benvenuti in Basilicata. La Lucania, nome storico della nostra regione è terra di uomini che affondano le proprie radici in un suolo variegato: coste, boschi, mare, laghi, monti innevati o ricoperti da rigogliose fioriture, campi da coltivare, prati per i pascoli, si va con l’andare delle stagioni. Parliamo di gente laboriosa ed orgogliosa di appartenere ad una comunità che negli ultimi anni ha conquistato una meritata visibilità, quella che ha avuto il suo culmine con la nomina di Matera – Basilicata Capitale della Cultura 2019.

Nel porgere ai ragazzi qui convenuti, agli accompagnatori, ai tecnici e ai dirigenti tutti, i miei migliori auspici per queste giornate sportive, mi corre l’obbligo di sottolineare l’importanza di questo evento agonistico per l’intero movimento sportivo lucano. E’ la prima volta che nella nostra Regione ospitiamo una Finale Nazionale dei Campionati Giovanili Studenteschi che Voi conoscete come Trofeo Scacchi Scuola. Ciò ci inorgoglisce e ci consente di far conoscere a tutti voi le meraviglie del nostro territorio, e perché no, con un pizzico di presunzione, le nostre capacità organizzative.

Quella degli Scacchi è una realtà consolidata in Basilicata dove la classe dirigente è riuscita nel difficile compito di promuovere e far crescere questa disciplina. Così, al pari dell’intera nazione, siamo ben strutturati e consolidati, pronti a spiccare il volo verso traguardi più alti, come questo evento che abbiamo organizzato.

I numeri vi danno ragione, la presenza di circa 2000 atleti, a copertura dell’intero territorio nazionale, costituiscono la punta dell’iceberg del movimento scacchistico studentesco nazionale; le centinaia di squadre in rappresentanza di altrettanti Istituti Scolastici, ne sono la più lampante riprova.

So perfettamente quante ore sacrifichiate per affinare le vostre doti tecniche e quanto impegno dedicate per perfezionare gli aspetti agonistici ed apprendere quella disciplina che è propria dello Sport. Sono altrettanto consapevole che questo sport è un perfetto ambasciatore di quei Valori di lealtà e rispetto che vanno trasferiti alle giovani generazioni.

Da queste manifestazioni passano i futuri campioni di domani, auguro a tutti voi di divertirvi e di fraternizzare; auspico che questa manifestazione rappresenti per voi solo la prima tappa di una lunga carriera, colma di soddisfazioni, soprattutto morali e che queste giornate restino per tutti un magnifico ricordo, per l’esperienza vissuta insieme, in amicizia, nel fair play e nello spirito di fratellanza che vi contraddistingue: GENS UNA SUMUS.

Leopoldo Desiderio
Presidente CONI della Basilicata

Gli scacchi nella loro vicenda plurimillenaria hanno toccato e contaminato tutte le branche della cultura mondiale. Molti i grandi personaggi affascinati e coinvolti dalla scacchiera:

Il gesuita e matematico Girolamo Saccheri, padre seppur inconsapevole delle geometrie non euclidee noto come validissimo scacchista; il genio letterario Vladimir Nabokov autore del capolavoro a tema scacchistico “la difesa di Luzin”; l’artista Marcel Duchamp che divise il suo estro creativo tra l’arte e gli scacchi essendo stato anche capitano della squadra olimpica francese che annoverava tra i componenti nientemeno che il geniale campione del mondo Alexandre Alechin; nel cinema ricordiamo la partita a scacchi con la morte nel film “Il settimo sigillo” di I. Bergmann e quella tra il computer Hall 9000 e l’astronauta Frank in “2001:Odissea nello spazio” e così via.

Per questo motivo l’occasione della finale del TSS 2019 di Policoro che va a collocarsi in contemporanea alla celebrazione di Matera Capitale europea della cultura non può che essere vista come la naturale prosecuzione di un dialogo che esiste da sempre.

Ma gli scacchi sono anche occasione di confronto agonistico che ci aspettiamo basato su sportività e correttezza e di incontro tra migliaia di ragazzi provenienti da scuole di tutta Italia che potranno  conoscersi e fare amicizia sotto l’emblema del “gens una sumus” che è il motto della Federazione internazionale degli scacchi.

La struggente bellezza di Matera, la suggestione che emanano i luoghi della Magna Grecia, la tradizionale ospitalità della gente lucana renderanno indimenticabili queste giornate.

Da parte della Delegazione FSI di Basilicata il più affettuoso benvenuto a tutti i partecipanti ed ai loro accompagnatori.

Mario Angelo Fiore
Delegato Regionale Basilicata

Cari giovani scacchisti,
questa finale in Basilicata è dedicata a tutto il mondo degli scacchi; non è solo una finale degli scacchi scolastici, perché per la prima volta nella storia un evento così importante si svolge in concomitanza con una occasione ancora più importante, come la capitale europea della cultura, Matera 2019. Questo consente di alimentare quel dialogo proficuo tra gli scacchi e la cultura, che sempre più sta caratterizzando gli ultimi decenni di sviluppo degli scacchi interdisciplinari e internazionali.

Le ultime finali di scacchi scolastici hanno visto abbattere record su record di partecipazione, è un segnale di quanto gli scacchi si siano ormai affermati all’interno delle istituzioni scolastiche. Un raccolto questo che nasce dalla Federazione Scacchistica Italiana che ha sostenuto con forza, per anni, il programma Scacchi a Scuola a supporto degli istituti che, prima a livello pionieristico, poi stabilmente, hanno introdotto gli scacchi nel loro programma scolastico proprio come il parlamento europeo nel 2011 ha invitato a fare. Un grazie quindi al lavoro che gli istruttori federali, silenziosamente e proficuamente, hanno svolto da decenni e un grazie agli insegnanti che si sono aperti a questa materia, in apparenza classificata come gioco ma che nella sostanza è un mondo di stimoli e conoscenze senza fine.

Un benvenuto dunque a tutte le scuole che verranno a giocare la finale e un auspicio a cogliere l’eccellente mossa rappresentata dalla visita – occasione unica e imperdibile - alla capitale europea della cultura 2019.

Claudio Selleri
Presidente di Le Due Torri srl

Un saluto con il cuore dell’UNICEF Basilicata pieno di calore come il calore del sole del sud che spero possa farsi sentire durante il Vostro soggiorno a Policoro.

Sarà un momento di grande aggregazione dai più piccoli ai più grandi provenienti da tutta l’Italia e riuniti  per gli scacchi, un gioco ma anche uno sport di cui si devono sottolineare il valore di linguaggio universale, la forte valenza  pedagogica, didattica e psicologica, infatti questo gioco  è un training mentale e comportamentale attraverso i gradi della conoscenza, osservazione, riflessione e azione.

L’UNICEF ha sempre  mostrato interesse ed attenzione per questo gioco  sottoscrivendo a livello nazionale l’Accordo tra la Federazione Scacchistica Italiana e il Comitato Italiano e, a livello locale, la lettera di intenti tra l’Accademia degli Scacchi di Potenza e l’Unicef di Basilicata.

La Mission dell’UNICEF è quella di promuovere la tutela dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza: a ciascun bambino o adolescente deve essere garantito, tra gli altri, anche il diritto di dedicarsi al gioco e allo sport quali componenti dell’apprendimento e dello sviluppo della personalità.

L’incontro di Policoro è solo il momento conclusivo di un lungo percorso di crescita e di formazione che vi ha visto protagonisti con la finalità di  educarvi – attraverso la disciplina del gioco degli scacchi -  alla sana competizione e a comportamenti di collaborazione e non violenza di cui, spesso, voi giovani siete vittime o promotori.

L’UNICEF Basilicata sarà presente a Policoro con uno Stand espositivo nella certezza che la sua pesenza consentirà di  coniugare Sport, Scacchi ma anche Solidarietà di cui, questo nostro  momento storico,  ne ha tanto bisogno.

Angela Granata
Presidente Regionale UNICEF Basilicata

Benvenuti giovani studenti scacchisti!

L’IIS Fermi di Policoro ha il piacere di accogliervi nei propri ampi spazi dedicati allo sport. Sarete accolti in una scuola che crede in questa attività ludico-sportiva e la promuove anche a livello curriculare. 

Anche per noi il gioco degli scacchi ha un valore didattico-educativo: la loro pratica concorre all’effettiva acquisizione di attitudini e competenze, tra cui la capacità di riflessione, di elaborazione in breve tempo, di previsione, di problem soling e molto altro. 

Scacchi e scuola, perciò, non sono un binomio occasionale, ma un incontro pieno di senso e valore per la vostra crescita. 

Vi aspettiamo con entusiasmo.  

Giovanna Tarantino
Dirigente Scolastico IIS Fermi Policoro

Regolamento

Per la Finale Nazionale il tempo di riflessione è così stabilito:

  • 40 minuti + 20 secondi (per ogni mossa) per ciascun giocatore nei tornei delle scuole medie di primo e secondo grado;
  • 60 minuti per giocatore per le scuole primarie di primo grado.

Sussiste l’obbligo di annotazione delle mosse nei tornei per le scuole secondarie di primo e secondo grado fino al momento in cui il giocatore resta con un tempo di riflessione minore di 5 minuti. Si disputeranno 7 turni in 4 giorni di gara. Le squadre saranno composte da 4 giocatori.

Scuole Primarie (Pulcini)
24%
Scuole Secondarie di 1° Grado (Cat. Ragazzi - 2007/2008)
20%
Scuole Secondarie di 1° Grado (Cat. Cadetti - 2005/2006)
21%
Scuole Secondarie di 2° Grado (Cat. Allievi - 2002/2003/2004/2005)
20%
Scuole Secondarie di 2° Grado (Cat. Juniores - 2000-2001)
15%

VUOI CONOSCERE I TUOI AVVERSARI? VUOI SAPERE COME STAI ANDANDO?

chi siamo

Le Due Torri: Nati nel 1985 da una grande passione per gli scacchi, siamo una delle quattro aziende leader in Europa nella distribuzione di materiale scacchistico. Abbiamo ottenuto la fiducia di migliaia di clienti italiani e stranieri e già nel 1994 eravamo la prima azienda italiana presente nella vendita on-line di prodotti scacchistici.

UniChess: Nasce dall’esperienza lavorativa di diversi giocatori di scacchi, che dopo aver raggiunto altissimi risultati in ambito agonistico, decidono di promuovere la passione per gli scacchi tra i giovanissimi. Dopo oltre 15 anni di lavoro tra le più importanti scuole di scacchi, scelgono di esportare il modello di insegnamento con metodi innovativi e all’avanguardia.

Play Video

sponsor

le ultime novità